Traumi e Ferite

EMORRAGIA



Si verifica quando, a seguito di una ferita, viene lesionato un vaso sanguigno (un capillare, un'arteria o una vena). La gravità dell'emorragia è tanto più seria quanto più importante è il vaso leso. Un'intensa fuoriuscita di sangue induce nel ferito uno stato di shock. Se l'emorragia non si interrompe dopo un breve periodo, e si sospetta la lesione di un'arteria o di una vena, è opportuno portare il ferito, se possibile, in ospedale, senza mai interrompere la pressione.
Nelle gravi emorragie traumatiche degli arti superiori e inferiori, può essere consigliabile applicare un laccio emostatico, un'operazione che va eseguita solo nei casi di effettiva necessità. Infatti, l'arto così costretto va incontro ai rischi dovuti a cattiva ossigenazione di una sua parte. In ogni caso, una volta applicato, il laccio non va rimosso. La legatura va fatta con materiale poco elastico (per esempio, una cinta, una cravatta o una sciarpa). L'infortunato deve essere accompagnato nel più breve tempo possibile all'ospedale, facendo sempre presente l'ora in cui è avvenuto l'infortunio e l'ora nella quale è stato applicato il laccio.

TIPI DI EMORRAGIA

  • Emorragia capillare: il sangue si raccoglie lentamente nella ferita in piccola quantità ed è di colore rosso vivo.
  • Emorragia arteriosa: il sangue è ricco di ossigeno ed è di colore rosso vivo. Fuoriesce con getto evidente e intermittente in sincronia con il battito cardiaco.
  • Emorragia venosa: il sangue ha colore rosso scuro e fuoriesce con un getto che può essere abbondante ma debole, con scarsa pressione.

COSA FARE

Lavare accuratamente e a lungo la ferita con acqua e sapone, facendo attenzione a rimuovere eventuali materiali estranei (polvere, schegge, terra, etc.). Per disinfettare la ferita si può usare acqua ossigenata o un altro disinfettante. Poi fasciare in modo appropriato la ferita usando della garza sterile.

Se non si riesce a pulire bene la ferita, si può utilizzare una polvere o una pomata antibiotica. Se invece la ferita è più grave, non cercare di togliere il corpo estraneo per non aggravare l'emorragia. E’ necessario cercare di tamponare la ferita fasciando a monte e a valle del corpo estraneo e quindi rivolgersi al Pronto Soccorso.