Malattie

SESTA MALATTIA



COS’E’

La sesta malattia, anche nota come esantema critico o roseola infantum, è una malattia esantematica dei bambini, causata nel 95% dei casi dall'Herpes virus umano di tipo 6 (HHV6) e nel restante 5% dall'Herpes virus 7 (HHV7). È così chiamata perché è il sesto esantema infettivo descritto in medicina. 


INCUBAZIONE

La sesta malattia, in genere ha un periodo di incubazione variabile tra i 5 e i 15 giorni (in media 10).


CONTAGIO

Il contagio della sesta malattia avviene per via orale. Colpisce principalmente i bambini nella fascia d’età 6 mesi-2 anni senza stagionalità.


SINTOMI

La sesta malattia si manifesta presentando i seguenti sintomi:

  • febbre elevata, in genere sui 39°-40°C, per  circa 3 giorni, che poi sparisce all’improvviso. Di solito i bambini appaiono comunque vivaci e in buone condizioni generali
  • raramente vi sono anche sintomi delle prime vie aeree (raffreddore, tosse, mal di gola), malessere generale e irritabilità
  • al termine della febbre compare un’eruzione cutanea rosso-rosata che interessa prima il tronco ed il collo e successivamente si diffonde al viso e agli arti, scomparendo poi rapidamente nell'arco di 24-48 ore. Sono  piccole macchioline tipo “capocchia di spillo” di colore rosa pallido, con un lieve alone intorno. In genere non si ha prurito

DURATA

In corso di sesta malattia la febbre in genere dura 3 giorni mentre l'esantema cutaneo può durare alcuni giorni.


DIAGNOSI

La diagnosi della sesta malattia si basa sulla clinica e sulla visita medica


TERAPIA

Solitamente la sesta malattia è una malattia che si risolve spontaneamente e la terapia è solo di supporto: antipiretici e adeguata idratazione.


COMPLICANZE

La sesta malattia ha un decorso benigno, ma nei bambini predisposti la febbre elevata può determinare convulsioni febbrili


PREVENZIONE

Non esistono vaccini per la sesta malattia e, le misure preventive non sono necessarie perché si tratta di una malattia lieve e di breve durata. Poiché di solito l’infezione colpisce i bambini piccoli ma raramente gli adulti, si pensa che contrarre la malattia durante l’infanzia possa dare immunità. I casi in cui la malattia è stata contratta più volte sono rari.


SCUOLA E SPORT

La riammissione a scuola e la ripresa dell'attività sportiva è possibile un giorno dopo la scomparsa della febbre in quanto dopo la comparsa dell'eruzione cutanea il bambino non è più contagioso


IN GRAVIDANZA

Come tutte le infezioni virali, anche la sesta malattia comporta potenziali rischi di aborto e malformazioni per il feto, ma in realtà degli effettivi rischi si sa pochissimo in quanto l’eventualità che venga contratta in età adulta è estremamente rara.