Malattie

CROSTA LATTEA



COS’E’

La crosta lattea nei neonati è la forma infantile della dermatite seborroica (da non confondere con la dermatite atopica). Si forma principalmente sulla testa, ma può interessare anche la zona delle sopracciglia, le ascelle, l'area dietro le orecchie.


CAUSE

Nonostante il nome, legato ad antiche tradizioni popolari, è dimostrato che la crosta lattea non è causata dall'alimentazione del neonato, né dipende da carenze igieniche della mamma. In realtà le cause non sono ancora del tutto note: alcuni esperti pensano che sia causata dagli ormoni materni ancora in circolo che portano a una eccessiva stimolazione delle ghiandole sebacee, altri pensano a un fungo.


SINTOMI

La crosta lattea si manifesta con crosticine associate ad eritema, forfora, pelle grassa; non è fastidiosa per il bimbo e generalmente non causa né prurito né bruciore.


DURATA

La crosta lattea guarisce da sola entro 3-4 mesi senza lasciare traccia e non interferisce in alcun modo con la crescita dei capelli.


COSA FARE 

Cosa fare per accelerare la guarigione? Ecco alcuni utili consigli:

  • per aiutare il distacco delle crosticine, è sufficiente ammorbidirle con un batuffolo di cotone imbevuto d’olio di mandorle o d’oliva e lavare la testa con shampoo olio-non olio. Passare poi delicatamente un pettinino a denti fitti e punte arrotondate per rimuovere le crosticine già staccate dai capelli, evitando pressioni e sfregamenti che potrebbero favorire il distacco di quelle ancora attaccate
  • possono essere molto utili in aggiunta le pomate saliciliche o a base di keluamide
  • evitare l’uso di saponi troppo aggressivi che danneggiano il film idrolipidico della pelle rendendola più secca e irritabile